La ricostruzione dell’Aquila

e i danni del terremoto del 2016 e 2017

Il processo di ricostruzione della città dell’Aquila e dei comuni limitrofi colpiti dal terremoto del 2009 procede in modo coerente.
Sarà necessario intensificare gli sforzi per assicurare gli stanziamenti per l’ultima fase della ricostruzione, con una apposita delega in Giunta Regionale che velocizzi i processi e assicuri i necessari contatti con il Governo centrale e i comuni interessati.
Deve essere dato nuovo impulso alla ricostruzione pubblica che, per una parte ancora notevole, ancora non viene avviata.

Discorso diverso per la ricostruzione dei comuni colpiti dal terremoto del 2016 e del 2017 che ha interessato soprattutto il nord della provincia dell’Aquila: qui il ruolo regionale deve essere maggiormente incisivo e guidare una ricostruzione che, nei fatti, ancora non viene avviata.

Devono essere altresì risolti i problemi creatisi con la “sovrapposizione” dei due terremoti:
problemi di ordine materiale, ma soprattutto giuridico e finanziario.

Copyright © 2018 Antonio Morgante. All Rights Reserved.