Ambiente

La qualità della vita degli abruzzesi deve passare attraverso uno sviluppo sostenibile e un recupero immediato delle tante emergenze ecologiche e ambientali che hanno colpito l’Abruzzo negli ultimi anni.

Le normative regionali devono essere riviste in modo tale da salvaguardare in modo organico ed efficace l’ambiente e il paesaggio: la normativa sulle cave di estrazione dei materiali da costruzione, per esempio, non può più consentire che sulle aree di risulta possano essere costruiti insediamenti industriali dopo la coltivazione, ma prevedere esclusivamente il loro risanamento ambientale attraverso il recupero e la rinaturizzazione.

Il sistema di autorizzazione delle attività sottoposte alla vigilanza ambientale regionale deve completarsi con una efficiente macchina di controllo: più risorse, più messi e migliori strumenti normativi.

Copyright © 2018 Antonio Morgante. All Rights Reserved.